mario maccio capatonda poster

Mario è una serie TV fuori dall’ordinario. E’ un prodotto televisivo assurdo, strano, surreale. Ideato da quel genio di Marcello Macchia in arte Maccio Capatonda che avrete di certo amato, o semplicemente visto, nei trailer di Mai Dire, All Music Show o al cinema in Italiano Medio e prodotta dalla Shortcut Productions.

Ci affidiamo direttamente alle parole di Maccio Capatonda per spiegarvi cosa diamine è la serie tv Mario: “Un mix di tre cose fondamentalmente servizi giornalistici surreali e anche leggermente satirici su costume e società, sfiorando un po’ la politica. È una serie televisiva in cui c’è una storia che va avanti dalla prima alla diciassettesima puntata più o meno avvincente, ed è un telegiornale vero e proprio che va in onda ogni giorno alle 13.30”.

Trasmessa nel 2013 su MTV  è una commedia satirica e fantascientifica. Se non conoscete questo universo della risata italiana, non dovete far altro che cercare lo streaming Mario la Serie. Intanto proviamo a raccontarvi qualcosa.

Trama

Il protagonista della serie è Mario, giornalista e conduttore dell’MTG, telegiornale diretto da Paolo Buonanima, secondo padre del nostro personaggio, colui che ne ha guidato l’ascesa professionale e che ne ha forgiato il carattere.

Ad un certo punto, però, il direttore muore. Al suo posto arriva la spettrale multinazionale della Micidial Corporation, che compra l’emittente, continua a trasmettere l’MTG ma imponendogli sponsor discutibili, immorali e scandalosi durante la diretta.

Mario il castQuesto è troppo, è un affronto per l’anima professionale e seria di Mario, che ad un certo punto non ci sta più: decide di andarsene. È direttamente Lord Micidial, il nuovo proprietario, a bloccarlo. Lo costringe a rinunciare alle dimissioni, grazie ad una clausola contrattuale nascosta, e gli affianca suo figlio, Ginetto, un vero e proprio scansafatiche, un inetto, un incapace, che dovrà essere guidato nei meandri del giornalismo, visto che è l’erede designato di Mario. Il nostro eroe prova ad insegnare i rudimenti del mestiere a questo strano personaggio, ma con scarsi successi. Nella sua testa, infatti, continua a ronzare l’idea della fuga. L’unica soluzione è quella di ritrovare Buonanima, riportarlo al suo posto e far tornare tutto come prima.

In questa impresa è aiutato da Melany, figlia di Lord Micidial che da nemica diventerà fidanzata. Ma i colpi di scena sono solo agli inizi. Mario scoprirà chi è il suo vero padre. E la scoperta non gli piacerà affatto.

I personaggi

Maccio CapatondaMario/Maccio Capatonda/Marcello Macchia è il protagonista numero 1 del cast Mario. Volto noto dell’edizione del pranzo dell’MTG. Proprio davanti questi studi, appena neonato, è stato abbandonato dai genitori. Lo accoglie il direttore Paolo Buonanima, che cresce come un figlio, lo consiglia e lo fa diventare giornalista. L’idillio si rompe quando l’MTG viene acquistato dalla Micidial Corporation. Mario si dimette, ma Lord Micidial lo costringe a farlo ricredere: nel suo contratto, scritta in diagonale, c’è una clausola che prevede il pagamento di una penale da 4.000.000 di euro qualora Mario dia le dimissioni. Le dimissioni saranno accettate solo quando sarà finita la formazione di Ginetto, figlio analfabeta e ignorante del capo. Ma il nostro Mario non è solo tipo da lavoro: nel corso della serie si innamora di Melany, figlia di Micidial, che lo aiuterà durante le sue indagini per scoprire dove è andato a finire Buonanima.

Rupert Sciamenna Franco MariLord Micidial/Franco Mari è un ricco, potente e perfido imprenditore, proprietario della Micidial Corporation, multinazionale dagli interessi loschi e dalle trame criminali. Uomo senza scrupoli, con la sola smania del denaro, inganna Mario con una clausola da 4.000.000 di euro scritta per diagonale nel contratto. Quando però il nostro protagonista inizierà a cercare il vecchio direttore, Lord Micidial farà di tutto per depistarlo. Il suo nome d’arte è Rupert Sciamenna.

Herbert Ballerina Luigi LucianoGinetto Micidial/Herbert Ballerina/Luigi Luciano è il figlio di Lord Micidial. Come tutti i personaggi di Luigi Luciano meglio noto come Herbert Ballerina è inetto, incapace di fare qualsiasi cosa, apparentemente stupido, per usare un eufemismo. C’è solo un grande ostacolo tra lui e la carriera giornalistica, alla quale viene destinato dal padre: non sa leggere. Quindi è costretto ad andare a lezione da Rodolfo Divino Commedia, famosissimo professore di lettere, che per la paura scappa. Addirittura Gesù in persona scenderà in terra per provare il miracolo, ma senza successi. A farlo imparare a leggere sarà una bambina robot creata dalla Micidial Corporation. Nella seconda stagione viene candidato premier alle elezioni politiche ma perde per un voto annullato. Indovinate quale. Sì, il suo!

Lavinia LonghiMelany Micidial/Lavinia Longhi è la sorella di Ginetto, altra figlia di Lord Micidial. Prima acerrima rivale di Mario, successivamente gli offre aiuto per indagare sugli affari del padre. I due si innamorano, ma si presenta al protagonista col nome di Marta Franceschini, nuova vice direttrice del TG anche lei rimasta incastrata dal nuovo proprietario.

anna pannocchiaGenny/Anna Pannocchia/Anne Pannoskaya La bellissima, ehm, bravissima Genny è la truccatrice sovrappeso di Mario, pazzamente innamorata di lui. Si inventa la storia di essere incinta del giornalista e di avere abortito. Viene aggredita da Ginetto, che credendola un mostro la colpisce in testa facendola andare in coma irremovibile. No, non ci siamo sbagliati, è proprio così perché talmente pesante che non si è riusciti a portarla in ospedale, ed è stata attaccata ad un macchinario nel corridoio degli studios. Si sveglierà, ma in condizioni non buonissime: alterna assurde crisi ad attacchi isterici. Quando scopre l’amore tra Mario e Melany la pazzia diventa definitiva e tenterà il suicidio.

Luca ConfortiniMichelangelo/Ektor Baboden/Luca Confortini  è l’aiuto regista dell’MTG. Ha una grande dote: un senso del tempo paranormale, che gli consente di contare i secondi qualsiasi cosa accada. Molto amico di Mario, che conosce da tempo immemore, è destinato a tradirlo. Accetterà i ricatti e le offerte di Lord Micidial: prima consegna a Mario una lettera finta di Buonanima, in cui scrive di essere scappato in Costa Rica, poi somministra all’unico testimone della scomparsa del vecchio direttore la Mutolina, un farmaco che rende muti.

Stagioni

La serie TV Mario è ispirata alla serie TV statunitense The Onion Movie e prende in giro il telegiornale classico che, secondo Marcello Macchia in arte Maccio Capatonda, potrebbe essere “un contenitore di qualsiasi cosa”. E’ stata trasmessa in anteprima assoluta sull’emittente MTV tra il 28 febbraio 2013 ed il 25 novembre 2014. Piccola curiosità: le riprese della serie TV Mario sono durate 50 giorni, quasi tutte di fila!

Stagione 1

La prima stagione è composta da 18 episodi, di seguito tutti i titoli:

  1. Cavoli amario
  2. Ginetto senza G
  3. La sciabolata
  4. Sciopero della faccia
  5. A di ahia
  6. Puntata bella
  7. Cappelli
  8. Amore amario
  9. Plop
  10. Ceffone
  11. 252385736 secondi
  12. Donatello
  13. Pompiere che indaga su Buonanima
  14. Pompiere che indaga su Buonanima 2
  15. Sei pallini
  16. Giobbe
  17. Ho visto tutto
  18. Il vecchio e il Mario

Stagione 2

La seconda stagione è composta da 16 episodi, di seguito tutti i titoli:

  1. Mario Mario Mari
  2. Un TG andato a Mario
  3. Un uomo spregevole invidioso del tuo successo. Aveva paura cheprendessi il suo posto e quindi ha tentato di metterti fuori gioco
  4. Per un pugno di pollice
  5. Micidial Horror Story
  6. Il pirulicchio
  7. Liberaci dal Mario
  8. Sano e calvo
  9. De Dac Said Ov Genni
  10. Il magnate degli spaghetti
  11. Occhio Pin
  12. Patto micidiale
  13. Veterimario
  14. Mamma Mia
  15. Penultima puntata
  16. I truppi

 

Fonte immagini: popcorn.tv, wikipedia.org, imdb.com, optimagazine.com, donnaglamour.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here