Controversa, parecchio, soprattutto per la lunga produzione che l’ha accompagnata e su un successo, inseguito e sperato fino in fondo, ma che non ha arriso né alla trama, né al cast. Stiamo parlando di Soundtrack, la serie che Netflix ha annunciato in pompa magna per l’inverno scorso e che, sei mesi dopo, si è rivelata essere un clamoroso buco nell’acqua, un classico flop.

Qui prendiamo in analisi alcune curiosità, cercando di spiegarci anche il perché di un insuccesso così clamoroso. Parlando, infine, della decisione dei vertici di cancellare la serie dopo una sola stagione. Una serie tv da vedere, sì o no?

Cosa significa Soundtrack?

Già il titolo tradisce il contenuto della serie: Soundtrack fa riferimento all’universo della musica. Per la trama della serie vi rimandiamo alla nostra scheda, qui invece ci focalizziamo sul significato del termine inglese.

Sound significa suono e track significa invece traccia. Questo è doppiamente interessante perché rimanda, da un lato, al tema della serie, che è il suono, dunque la musica. Dall’altro rimanda invece agli episodi, dieci, divisi per “tracce”, chiaramente musicali.

Tutte le canzoni parlano d’amore

Il protagonista, nel primo episodio, detta già la linea: “Tutte le canzoni parlano d’amore”. Difatti questo è un nodo cruciale per quanti si siano interrogati su Soundtrack e sul suo significato. Proviamo a spiegare meglio la pur complicata articolazione della serie televisiva.

I dieci capitoli sono titolati, come dicevamo, in base a tracce di un intero album musicale. Il focus varia di volta in volta, su due punti particolari: due personaggi della storia. Che vivono, ovviamente, una storia d’amore. Appare difficile comprendere la serie se non contestualizzata sotto questa prospettiva. Ogni puntata indaga così, tramite la musica, la storia che vivono i due personaggi di ognuna.

Non è amore inteso in senso univoco, tuttavia. Si parla d’amore per una coppia, per un genitore ed un figlio, per se stessi e per gli amici. A farla da padrona, però, è comunque sempre la musica. Non sono i personaggi a favore del sound, ma è il sound al servizio della trama, che coinvolge la stessa con melodie e voci originali.

Una serie prematuramente cancellata

Inizialmente per Soundtrack era prevista quantomeno una season 2. Tuttavia, dopo la messa in onda di dicembre, Netflix ha cancellato la produzione. Per quale motivo?

Ala fine si riduce tutto ad una questione di ascolti. La serie, che ha avuto dicevamo una lunga gestazione, passata da Fox a Netflix, prometteva di essere un prodotto diverso. Ed in parte lo è stato. Ma gli ascolti, bassi, hanno praticamente accompagnato la serie fin dal giorno della sua uscita, costringendo la produzione alla brusca interruzione, comunicata già nello scorso mese di gennaio.

Fonte immagine: Cinematographe

SHARE
Previous article666 Park Avenue
Next articleCuron

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.