The Witcher

The Witcher ha debuttato su Netflix lo scorso mese di dicembre: una stagione, otto episodi da introduzione ad una storia più grande. Ed è stato subito successo: si tratta di una serie tv da vedere ma attenzione, è un prodotto che è per tutti, ma anche per nessuno. Siamo di fronte ad una serie del tutto differente rispetto a quelle che abitualmente vengono trasmesse sul piccolo schermo.

Un prodotto differente, quasi neutrale ma di sicuro poco popolare. Siamo nel mondo del fantasy, ma non è il Trono di Spade. Siamo di fronte ad un antieroe, ma non è Jon Snow. Una serie che non ammette compromessi. Di cui qui abbiamo raccolto le più interessanti curiosità.

Che cos’è un witcher? Chi è Geralt di Rivia?

Un witcher è un essere umano geneticamente modificato. Questa mutazione garantisce una serie di benefici e di svantaggi. Un witcher (in italiano strigo) generalmente è agile, più forte, può vedere al buio, ha una durata di vita maggiore, è immune ai veleni e può utilizzare i segni ovvero delle forme di magia. Ed è, come le streghe, sterile. La prerogativa del witcher è che sia di sesso maschile: nei videogiochi, nei romanzi e nella serie, infatti, non compaiono witcher di sesso femminile.

Geralt di Rivia è il più famoso di tutti i witcher. Nato dalla fantasia di Andrzej Sapkowski e protagonista di tutti i romanzi dello scrittore polacco, Geralt è anche il soggetto principale dei videogiochi, dove sì compaiono altri witcher, ma sempre in secondo piano rispetto al nostro protagonista. Si tratta del protettore di Ciri e di un autentico eroe che spesso viene disprezzato dagli umani ma, allo stesso tempo, riesce ad integrarsi al meglio nelle loro comunità.

The Witcher, non la prima trasposizione cinematografica

Chi ha visto The Witcher su Netflix ha quasi sicuramente giocato alla celebre saga su console. La serie vista sul colosso dello streaming statunitense, però, non è la prima volta di Geralt di Rivia sul piccolo schermo.

Sulle televisioni polacche arrivò, nel 2002, un maldestro tentativo di rendere Geralt una star della tv. Addirittura questa serie, legata al mondo dei witcher, aveva preceduto anche l’avvio della saga su console. Per fortuna fu un fiasco che i giochi, e la serie Netflix, non hanno replicato.

The Witcher come è girato? E dove?

The Witcher ha ottenuto sempre più consensi anche perché le riprese sono davvero degne di nota. A questo proposito c’è da scoprire una altra, importante curiosità: non vi è nessuna ripresa in CGI. Tutte le scene sono state integralmente girate dal vivo. Scelta dei produttori, che hanno fatto tutto il possibile per evitare la computer grafica: lo show doveva mantenere uno stile unico.

Ovviamente della serie hanno colpito anche i paesaggi. The Witcher è stato girato tra Ungheria, Gran Canaria e nelle Isole di La Palma e La Gomera.

Fonte immagine: IlSole24Ore

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.