Se un prodotto è capace di rompere lo schermo e proiettare sulla scena il telespettatore con tutto il suo carico di emotività ed adrenalina, allora evidentemente siamo di fronte ad un capolavoro. Peaky Blinders, da questo punto di vista, è una serie che ha fatto scuola. E che ha segnato una invalicabile soglia: esiste un prima ed esisterà un dopo. E chi vorrà fare una serie tv da vedere sulla stessa falsariga, dovrà misurarsi con questa fenomenale produzione britannica dal successo perenne.

L’universo di Peaky Blinders è un mondo aperto, in perenne movimento, pieno di colpi di scena. Ed ovviamente di immancabili curiosità. Qui abbiamo raccolto le più ricercate dai tanti fan della serie campione di premi e riconoscimenti.

Tommy vs Tommy

Se la serie è diventata un prodotto vincente, molta parte del merito va attribuita al protagonista, Thomas Shelby. Ed all’attore che interpreta il leader della gang inglese, Cillian Murphy. Diventato iconico, Murphy ha più volte dichiarato la sua diversità rispetto al personaggio che interpreta. E per il quale ha dovuto fare non pochi sacrifici.

Ad esempio, a rinunciare alla sua vita sociale: in recenti interviste l’attore irlandese ha dichiarato che, nel periodo di ripresa, oltre al set non esce di casa. Ed anzi impiega il suo tempo, chiuso tra sé e sé, per imparare le battute ed entrare ancora di più nel personaggio. Questo ha un po’ freddato i suoi rapporti con la moglie, ma anche con se stesso: Murphy ha dovuto lavorare sul tono di voce e su abitudini non sue.

Per esempio Thomas Shelby è un accanito fumatore, Murphy no. Sul set si consumano più di 3.000 sigarette e Cillian si è dovuto adeguare con un compromesso: lui fuma sul set sigarette aromatiche. Tommy disapproved

I Peaky Blinders sono esistiti davvero!

La storia della piccola gang che diventa una grande organizzazione è alla base dell’amore dei fan per la serie tv in questione. Ma non tutti sanno che i Peaky Blinders, nella storia, sono esistiti davvero. Si trattava, però, di una piccola gang locale, operante nella Birmingham di fine ‘800, dedita perlopiù a piccoli furti. Niente a che vedere con il “sistema Shelby” della produzione televisiva.

Oltretutto, sotto ai caratteristici cappelli, i Peaky Blinders originali non celavano alcun tipo di lama. Anche due “antagonisti” degli Shelby sono esistiti e sono stati essi stessi gangster: trattasi di Billy Kimber e Darby Sabini, entrambi in lotta tra di loro.

A questo proposito Steven Knight, padre dello show, ha poi dichiarato di essersi ispirato a racconti del padre per mettere su il suo capolavoro.

Small Heat è il set della serie?

Il quartiere che ha fatto da sfondo a tante avventure della nostra serie è Small Heat, nella zona industriale di Birmingham, città in cui è ambientata tutta la serie. Ma è stata questa la vera, unica e maggiore location delle gesta della famiglia Shelby?

La risposta è no: gran parte delle riprese si sono tenute a Toxeth, Liverpool. A Birmingham sono state girate alcune scene, perlopiù al Black Country Museum, contenente edifici storici ricostruiti e provenienti da tutte le Midlands.

FONTE IMMAGINE: RADIO ROMARTI

SHARE
Previous articleAltered Carbon
Next articleSilicon Valley

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.