Emily-in-Paris

Non c’è nulla da fare: Netflix continua a sfornare contenuti vincenti. Uno degli ultimi esempi è Emily in Paris, divertente e leggera serie comedy che ha conquistato in brevissimo pubblico il pubblico. Sarà la trama, che evoca altri prodotti (come Il diavolo veste Prada o Ugly Betty), sarà il viso sbarazzino di Lily Collins, ma è innegabile che questa serie funzioni. Complici anche le arie parigini, i colori accesi e la libertà che trasuda dalle puntate; guardare Emily in Paris ci riporta ad un mondo pre-pandemico in cui viaggiare e conoscere gente non era pericoloso. Puntata dopo puntata, si riesce facilmente a sognare di essere li, a mangiare un croissant o a vedere una sfilata di haute couture.

emily-in-paris-intro

L’ideatore della serie è nientepopodimeno che Darren Star, autore di Sex and the City e produttore di 90210. Nella colonna sonora (di James Newton Howard) troviamo canzoni famose, in qualche modo tutte legate a Parigi: da La vie en Rose di Edith Piaf a Let’s always stay in love di Meghan Smith, fino a Chandelier di Sia. Come produttori esecutivi troviamo invece Andrew Fleming insieme al già citato Darren Star; infine le case di produzione coinvolte sono la Darren Star Production e la MTV Studios. Andiamo adesso a vedere più da vicino la trama, il cast e le stagioni di Emily in Paris.

Trama

emily-in-paris-trama

Emily è una giovane Social Media Manager di Chicago, e dipendente di una nota azienda pubblicitaria, gestita da Madeline Whelleer. All’azienda si presenta un’occasione d’oro: gestire il settore marketing della Savoir, storica agenzia francese affiliata alla loro. Ma, poco prima della partenza Madeline scopre di essere incinta, e decide cosi di spedire Emily a Parigi. La ragazza, con una relazione in corso e una vita nella sua Chicago, dopo qualche esitazione decide di partire, pur conoscendo neanche una parola di francese. Proprio questo è un dettaglio che non sfugge a Sylvie, capo della sede in cui Emily lavora. Sin da subito tutti i colleghi, spinti proprio da Sylvie, escluderanno la nuova arrivata che non parla la loro lingua.

emily-in-paris-trama-2

Ma Emily, dal carattere leggero e allegro, non si fa abbattere, neanche dall’antico quanto decadente appartamento in cui alloggia. Le differenze culturali fra America ed Europa portano buffi equivoci, come lo scambio del numero dei piani; è proprio scambiando il quarto piano per il quinto che Emily conosce Gabriel, l’attraente vicino di casa. Fra i due si instaura una bella amicizia, non del tutto priva di malizia. Continuando le sue passeggiate solitarie a Parigi, Emily incontra anche quella che sarà in futuro la sua amica più cara, Mindy Chen; Mindy è una ragazza di origini cinesi, fuggita a Parigi per crearsi una vita lontana dalla sua famiglia. Le due ragazze legano subito,  diventando l’una la spalla dell’altra. Tutte le vicende vissute sono prontamente immortalate da Emily nel suo profilo Instagram, in cui racconta la sua vita parigina, attirando piano a piano seguaci di alto calibro.

Cast di Emily in Paris

lily-collins

Emily Cooper (Lily Collins) è una ragazza di Chicago che lavora nel mondo del marketing. Mandata improvvisamente a Parigi per offrire il punto di vista americano all’agenzia Savoir, avrà un difficile inizio con i suoi colleghi. In prima fila contro di lei, il capo Sylvie; ma pian piano alcuni si avvicineranno a Emily, ad esempio Luc e Julien. Entusiasta e dedita al lavoro, Emily non si lascia scoraggiare, e fra un tipico dolce parigino e una visita ai luoghi più suggestivi della città, riesce ad instaurare dei buoni rapporti, che l’aiuteranno nei momenti complicati.

philippine-leroy-beaulieu

Sylvie Grateau (Philippine Leroy-Beaulieu) è il capo della sede francese di Savoir, l’agenzia in cui viene mandata Emily. Burbera e scontante, Sylvie ha un atteggiamento passivo-aggressivo nei confronti della nuova arrivata, che non vede di buon occhio. Le due donne sono infatti estremamente diverse, ma Emily con perseveranza riesce, nel corso del tempo, a fare breccia nel cuore di Sylvie. Inoltre ha una relazione con un cliente dell’agenzia, Antoine Lambert, che però è già sposato, ed inoltre mostra un certo interesse per Emily.

ashley-park

Mindy Chen (Ashley Park) è una ragazza di origini cinesi, trasferitasi a Parigi per frequentare la facoltà di economia, che però molla subito. I genitori, proveniente da una ricca famiglia asiatica, le tagliano i fondi, così Mindy è costretta a ripiegare sul lavoro di baby sitter per poter continuare a vivere a Parigi. In realtà la ragazza è fuggita dalla Cina dopo aver fatto una pessima figura in un noto talent canoro asiatico; infatti Mindy è una cantante di talento che però non riesce più a cantare in pubblico.

Personaggi secondari

emily-in-paris

Gabriel (Lucas Bravo) è l’affascinante vicino di Emily. Nei primi tempi la ragazza sbaglia spesso piano, e cerca di entrare varie volte in casa di Gabriel, dando vita a momenti imbarazzanti. Anche Gabriel non è di origine francese, infatti viene dalla Normandia; si è trasferito a Parigi per inseguire il suo sogno, quello di diventare uno chef di fama. Ed è proprio la cucina a rompere il ghiaccio fra i due vicini. Fra un’omelette e un bicchiere di vino, nasce un rapporto non proprio amichevole, ma che ha difficoltà a nascere per un preciso motivo: Gabriel è fidanzato.

camille-razat

Camille (Camille Razat) è una ragazza parigina, che si mostra subito cordiale e gentile con Emily. Le due si incontrano dal fioraio, e Camille aiuta Emily a farsi comprendere. Da li iniziano a diventare amiche, finché non scopre che Camille è fidanzata con un sua conoscenza, Gabriel.

emily-in-paris

Pierre Cadault (Jean-Christophe Bouvet) è uno dei maggiori stilisti conosciuti nello scenario parigino e modaiolo. L’agenzia Savoir brama una collaborazione con lui da molto tempo, ma il primo approccio con Emily sarà disastroso. Dal carattere eccentrico e imprevedibile, Pierre riuscirà a superare la sua reticenza al cambiamento proprio grazie ad Emily.

emily-in-paris

Antoine Lambert (William Abadie) è un cliente molto importante dell’agenzia Savoir presso cui lavora Emily. L’uomo, affascinante e disinibito, è il produttore del marchio di profumo ‘De l’Heure’; nonostante sia sposato, Antoine intrattiene una storia extra-coniugale con Silvye.

Stagioni di Emily in Paris

Emily in Paris è una serie che ha avuto un successo immediato, ed è adatta al binge watching grazie al suo ritmo incalzante. Al momento, la serie è composta da una stagione, con 10 puntate da mezz’ora. Netflix ha reso disponibile la prima stagione in contemporanea in tutti i paesi il 2 ottobre 2020. Ma proprio grazie al grande apprezzamento arrivato dagli utenti dalla piattaforma, la serie è stata subito confermata per una seconda stagione, attesa probabilmente per la fine del 2021.

Fonte immagini: starsgab.com, cosmopolitan.com, vogue.it, mymovies.it, pinterest.com, thesun.co, imdb.com, people.com, wikibio.in, moviefit.me, imbd.com